lunedì 11 dicembre 2017

Grissini di lenticchie al sesamo




Oggi a Light and Tasty si parla di Lenticchie!
Quel legume tipico delle feste natalizie, ma che sarebbe utile consumare tutto l'anno per le proprietà salutari che possiede.
Alto contenuto di proteine, di fibre, di folati, potassio, fosforo, inoltre hanno anche buone quantità di calcio, ferro e zinco.
Ideali per perdere peso, abbassare il colesterolo e la glicemia, vogliamo quindi consumarle sono in periodo natalizio? Non sia mai!
Sfruttiamo questo ingrediente, spesso e volentieri, e qui abbiamo una serie di ricette interessanti da cui prendere spunto, utilizzabili durante queste festività, ma non solo.
Nel mio caso ho preso spunto dalle ricette del Dott. Mozzi, uno specialista della nutrizione di origine piacentina, la ricetta è in rete (ma al momento non trovo il link), con qualche mia leggera modifica.
Provatele per l'aperitivo di Natale con una fettina di Prosciutto crudo o Culatello o della vigilia intinte in gorgonzola o formaggio morbido, oppure così al naturale come stuzzichino... poi sappiatemi dire!



Ingredienti
per 20 grissini

150g di lenticchie rosse decorticate

30ml di olio evo

50ml di acqua

1 cucchiaino raso di lievito per torte salate

1 pizzico di sale

sesamo






Preparare la farina frullando le lenticchie decorticate con il bimby a vel.10 per 5 sec, per 3 volte (meglio fare in tre volte per evitare che si surriscaldi il prodotto).
Setacciare con il lievito.
Emulsionare in un bicchiere acqua e olio.
Versare la farina  e lievito in una terrina, formare un incavo, versare l'emulsione ed impastare.
L'impasto deve risultare morbido ma non appiccicaticcio, se ci fosse bisogno aggiungere un poco di acqua.
Formare dei filoncini dello spessore di circa 1cm e della lunghezza di 10cm, pennellare con olio evo e rotolarli nel sesamo.
Posizionarli su una leccarda da forno rivestita di carta forno.

Cuocerli in forno già caldo, a 170°C per 20 minuti circa, funzione lievitati.

NOTA: Il sesamo tende a staccarsi, forse sarebbe meglio aggiungerlo all'impasto.
Sono ottimi con una fetta di prosciutto crudo o culatello... stuzzichino ideale per l'aperitivo!

Ecco le altre proposte...


Rosti di lenticchie rosse con capesante di Carla Emilia 

Biscotti con  lenticchie e nocciole di Daniela

Crepes di lenticchie di Eva

Lenticchie con purè di zucca e patate di Maria Grazia

Cestini di lenticchie, purè, stelline di cotechino e mostarda di Milena

Pane con farina 1, lenticchie e lievito madre a lievitazione naturale di Simona

9 commenti:

  1. Sono bellissimi e stuzzicanti, da provare assolutamente. Brava, un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Anche questi grissini devono essere buonissimi, poi con quella fettima di prosciutto.... bacioni

    RispondiElimina
  3. Che ricetta particolarissima. Mi piace davvero tanto

    RispondiElimina
  4. Questi grissini sono semplicemente geniali!!! Bravissima Ele...quasi quasi mi presento x l'ora dell'aperitivo :-P

    RispondiElimina
  5. Ascolto sempre molto interessata il Dott. Mozzi, tra l'altro poi, seguendo la dieta del gruppo sanguigno che mi aveva preparato la solita dottoressa, sono stata molto meglio, non credevo e invece.. questi grissini mi piacciono TANTISSIMO! io li sbraner....ehm... degusterei con culatello (e pancetta piacentina :-) ma non dirlo a nessuno)

    RispondiElimina
  6. Io le lenticchie le mangio sempre, in ogni stagione, ma questi grissini sono interessantissimi, devo provare a rifarli! Baci

    RispondiElimina
  7. Mai provati mi intrigano molto! Domani li provo

    RispondiElimina
  8. Molto molto interessante anche questa tua proposta, e pensare che le lenticchie le ho mangiate sempre e solo in umido o giù di lì. Bravissima, sono bellissimi e sicuramente gustosissimi.

    RispondiElimina
  9. Adesso che ho la farina in casa e chi mi ferma? Li faccio, e certo che li faccio e se si stacca il sesamo lo raccoglierò con cura :)
    Bravissima!
    Un bacio

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!