lunedì 21 gennaio 2019

Patate yiachni


Oggi a Light and tasty è la volta delle patate, certo non è proprio uno di quegli ingredienti adatti a chi è a dieta, ma se dosate e alternate con pasta / pane è possibile il loro consumo.
In fondo le patate piacciono sempre  a tutti e se impariamo a cucinarle in modo alternativo al classico fritto, tutti ne traiamo un vantaggio. Non so voi, ma quando ho qualche ospite, soprattutto se ci sono presenti bambini o ragazzi, le patate nel mio menù non mancano mai... sono una carta vincente vero?
La ricetta che vi propongo  oggi è di Jamie Oliver , ma l'ho presa da qui, Monica è una blogger che seguo spesso e mi fido ciecamente dei sui post, infatti anche questa volta la ricetta è stata un successo.
Mi piaceva l'idea di cuocere le patate nel sugo di pomodoro, questa è una la tecnica di cottura greca/turca tipica per le verdure la trovo davvero interessante, ricca di sapori mediterranei e povera di grassi, è possibile anche utilizzare il forno, ma secondo me  sul fornello è più facilmente controllabile.
Ah, dimenticavo, l' olio extravergine di oliva utilizzato lo consiglio di ottima qualità!




Ingredienti per 4 persone

750g patate tagliate a pezzi
2 spicchi di aglio
1 cipolla media
10 pomodorini maturi
100 g olive (possibilmente le kalamata)
1 cucchiaio origano
2 foglie di alloro
1 cucchiaio di passata di pomodoro
basilico fresco
Olio evo
sale e pepe

Tritare la cipolla con l'aglio e rosolare in un paio di cucchiai di olio evo utilizzando una casseruola con fondo spesso e coperchio. Aggiungere l'origano e poi le patate .
Rosolare poi inserire in pentola i pomodori freschi, l'alloro e la passata.
Coprire il tutto con acqua, mettere il coperchio e cuocere per circa 30 minuti, ogni 5-10 minuti controllare il livello  dell'acqua che tende a calare.
Unire le olive a pezzetti e cuocere ancora 10 minuti.
Aggiustare di sale e di pepe e mescolare delicatamente per evitare che le patate si rompino. Se ci fosse un sugo troppo liquido togliere il coperchio.
Servire caldo o a temperatura ambiente con un giro d'olio evo, una spolverata di origano e qualche foglia di basilico fresco.

Ecco le altre proposte:


Baccalà con patate e spinaci di Carla

Polpette di verdure col Bimby di Cinzia

Topolini di patate e carote di Daniela

Tortini di patate colorati di Maria Grazia

Crema di patate al limone, ombrina, gamberi e bietole rosse di Milena

9 commenti:

  1. Il nome mi aveva incuriosito moltissimo e sono davvero buone queste patate. Farò tesoro della ricetta, perché neanche nei miei menù per ospiti le patate mancano!!! Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ero proprio curiosa di vedere come avevi preparato queste patate e la ricetta mi piace! Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  3. Ottimo, davvero un ottimo piatto. Grazie

    RispondiElimina
  4. Ero curiosa di vedere queste patate. Devono essere squisite!
    Ottima proposta ^_^
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  5. Sapori pienamente mediterranei, non ho dubbi sulla bontà ^_^ Buona settimana

    RispondiElimina
  6. Non si finisce mai di imparare, non conoscevo queste patate :-) Ottime, un bacio

    RispondiElimina
  7. Ottimo piatto. A Trieste cè un piatto chiamata "calandraca" che prevede la cottura delle patate assieme al pomodoro solo che poi si aggiunge la carne, già lessa come un recupero al posto della carne salata usata una volta sulle navi. Infatti è una ricetta della marineria di allora. Prendo nota mi piace questo piatto. Buona fine settimana.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.