domenica 21 ottobre 2012

Pane di segale con le noci

Era già da qualche tempo che volevo provare a preparare un pane di segale, ma quando ho aperto il pacco dono di Molino Chiavazza (regalo per la vincita del contest sulle paste regionali) e mi sono trovata tra le mani la miscela con farina di segale non ho potuto fare a meno di provarci...
Il risultato è stato subito molto buono, è fragrante e profumato, proprio un pane d'altri tempi...
Ho aggiunto una manciata di noci, purtroppo non le ho pesate, ma ne devo aver sgusciato circa 20, avrei potuto aggiungerne un poco di più, ecco forse è l'unico particolare non centrato!.
Da sottolineare che oltre ad essere buonissimo appena sfornato, si mantiene molto bene, ricoprendolo con la pellicola,anche nei giorni successivi, sicuramente per almeno 3,poi il pane è finito e quindi lo studio di shelf life si è interrotto!!!


Ingredienti
200g di miscela per pane di segale (Il Molino Chiavazza)
100g di farina W=300
300g di lievito madre
20g di malto di riso
6g di lievito di birra
20g di sale
200g di acqua
20 noci sgusciate
1 cucchiaio di olio

L'impasto l'ho effettuato con la macchina del pane.
Inserire il lievito madre, scioglierlo con 100ml di acqua, aggiungere il lievito di birra, il malto, il sale e il resto dell'acqua a poco a poco fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma non troppo appiccicoso. Quando risulta incordato inserire l'olio e solo dopo che è stato assorbito dall'impasto unire le noci spezzettate e proseguire ad impastare.
Togliere dall'impastatrice e, facendolo pirlare, dare la forma di pagnotta.
Posizionare su carta forno e con un coltello dalla lama sottile fare delle incisioni (se si bagna ogni volta la lama si effettua solchi più precisi).
Lasciare lievitare nel forno chiuso per almeno 3 ore.
Cuocere in forno già caldo a 200°C per 30 minuti, funzione pizza (ventilato), posizionandolo nel ripiano centrale, e ponendo sul fondo del forno una teglia contenente acqua bollente, per mantenere l'umidità.

Con questa ricetta partecipo al WHB, Weekend Herb Blogging, ideato da Katlyn of Kalyn's Kitchen, gestito da Haalo of Cook (almost) anything at least once and in Italia organizzato da  Brii di Briggishome.
Questa settimana ospita Terry del blog Crumpets & Co.

24 commenti:

  1. Che bel risultato Elena...
    le noci poi sono un'abbinamento perfetto..le adoro!!!!!!!!
    Buona serata e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le noci nel pane lo rendono sempre speciale, qualsiasi farina si usi, vero?

      Elimina
  2. hai sfornato proprio un bel pane rustico...davvero dal sapore d'altri tempi!!!
    il tocco delle noci poi...direi perfetto!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che profumo.... grazie e baci!

      Elimina
  3. Io non faccio pane in casa da tempo. Appena il mio lievito si rianima mi devo rimettere all'opera. Come ti è venuto bene questo pane.
    Buon lunedì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ci si mette poco tempo, ma ci sono sempre tante cose da fare ...sei giustificata..alla grande! bacioni

      Elimina
  4. Se l'apparenza non inganna... è una pagnotta meravigliosa e te la guardo con un pizzico d'invidia... Proverò questa versione con pari quantità di lievito madre e farina, almeno non suiciderò una parte di Mimì e Cocò!! Un abbraccio, bella e buona giornata e adesso lascio la parola all'arbanella.....

    Ciao Elena, sto per tornare a casa.... stasera ti scriverò da Genova :( bacioni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aggiunta è notevole per fare in fretta...tanto per cambiare... e voi due? ve la siete spassata???? bacioni!

      Elimina
  5. Maremma che buono, è uno dei miei pani preferiti.
    Grazie Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non l'avevo mai preparato con la segale...interessante!
      bacio e grazie!

      Elimina
  6. Il pane con le noci è divino... ogni volta che ne mangio una fetta devo fare subito il bis. Immagino che buon profumo si sprigionasse da tuo forno!
    Buona settimana cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi fa tanto bene, ricco di acidi grassi polinsaturi...una meraviglia!

      Elimina
  7. Elena, ma sei una macchina da guerra!!! :)
    Un abbraccio, sono stata così contenta di conoscere te e la tua bella e solare famiglia!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che roba? non e l'aspettavi è? Bacioni e grazie, è stato un piacere anche per me!

      Elimina
  8. Il pane alle noci in Valle è un must:-) complimenti il tuo deve essere fantastico:-) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? non lo sapevo fosse tipico della Valle...bacioni!

      Elimina
  9. Ed ecco che sto qua, nel tuo bellissimo blog, a vedere questa meraviglia ed il mio stomaco brontola...come devo fare tesoro?? la voglia di mangiare una bella ferra del tuo pane mi ha preso ormai!
    bravissima tesoro!!!!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bacioni e il pane è sempre gradite, vero?

      Elimina
  10. Eccomi a commentarti di nuovo, questa volta da sola... ma che il pane mi è piaciuto lo sai già, sai adessxo anch'io ho il lievito madre (regalo di Elly) e nel we mi metto al lavoro, bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvai ora puoi panificare alla grande! bacioni e ben tornata, certo che a Roma si sta bene vero? Città meravigliosa, clima ideale..non si tornerebbe più! baci

      Elimina
  11. questo è un pane favoloso, mi piacciono molto i pani con le noci, un bacio

    RispondiElimina
  12. Un bel pane rustico, perfetto per accompagnare una cena autunnale
    Ho giusto la stessa farina in dispensa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora vorrei fare qualche altra prova...bacioni

      Elimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!