giovedì 24 dicembre 2015

Auguri stellati per un sereno Natale



Stella di  pan brioches con Nutella e nocciole

Con la stella che è uno dei simboli del Natale, il gruppo di Quanti modi di fare e rifare ha deciso di scambiarsi gli auguri tra loro e inviarli a tutti voi, sperando che questo Natale sia  colmo di tutte le cose che desiderate, pace, salute e serenità!
Si è pensato di cucinare una stella presa da un bellissimo sito bulgaro, ci sono tante versioni, io ho scelto questa, da qui, è quella che ho preferito, semplice ma molto scenografica.

Vi lascio la mia ricetta, in cui la pasta brioches, è tratta da una mia vecchia partecipazione all'MTC, ed è favolosa, l'ho farcita con la crema di nocciole più famosa al mondo (grazie sig. Ferrero! ;)  )e granella, per dare una nota croccante.



Ingredienti

500g di farina
2 uova
15g di lievito di birra
100g di zucchero
130g di acqua
130g di olio evo
1 pizzico di sale fino

Nutella
granella di nocciola
zucchero a velo


Setacciare la farina.

Sciogliere il lievito nell'acqua con un cucchiaino di zucchero (tolto dal totale pesato), attendere per circa 10-15  minuti fino alla formazione di schiumetta.

Miscelare farina, zucchero e sale, inserire il lievito sciolto, impastare aggiungendo l'acqua poco alla volta.

Alla fine unire l'olio e per ultimo l'uovo intero, impastare bene fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

Lasciare lievitare almeno due ore.

Sgonfiare l'impasto, dividerlo in quattro parti uguali.

Stendere 4 cerchi di pasta del diametro 32cm, mettere il primo cerchio di pasta sulla carta forno, spalmare uno strato sottile di Nutella, cospargere con granella di nocciola, ricoprire con un altro cerchio di pasta e  via così fino a ricoprire con il quarto cerchio.

Mettere al centro  un cerchio di circa 6cm di diametro (utile a segnalare la zona da non tagliare,poi con un coltello a lama liscia dividere in 16 fette uguali lasciando la zona centrale unita, come nella foto.

Prendere due spicchi alla volta ed effettuare tre giri dal centro verso l'esterno.

Unire le punte di due spicchi. Ripetere il procedimento con tutti gli altri spicchi.

Far lievitare per 1 ora, poi accendere il forno e mentre si scalda passare in frigorifero la stella in modo da raffreddare la crema alla nocciola.

Cuocere in forno caldo a 190°C per 12-15 minuti, funzione lievitati.

Cospargere con zucchero a velo e granella di nocciole.

Sereno Natale a tutti voi! 

lunedì 21 dicembre 2015

Biscotti con gocce di cioccolato


Buongiorno e buon lunedì, oggi è l'ultima uscita del Light and Tasty prima delle festività natalizie e per questo abbiamo pensato di proporvi BISCOTTI!
Che poi è un classico del Natale, ma non cerco consigliato a chi non vuole esagerare con le calorie.
Abbiamo quindi cercato ricette semplici ma garantite nel gusto, per poter coccolarvi in questo periodo speciale.
I miei sono tratti da un libro delle Sorelle Simili, con qualche leggera variazione, e la possibilità di renderli più salutari sostituendo il burro con l'olio extravergine d'oliva.
Sono una vera delizia, in entrambi le versioni, e sono sicura che non riuscirete più a farne senza!
Buon Natale a tutti... a rileggerci a Gennaio!!!




Ingredienti

250g di farina
95g di burro a temp. amb,(o 80ml di olio evo)
12ml di latte
100g di zucchero
8g di lievito chimico per torte
scorza di 1 arancia non trattata grattugiata
1 uovo
1 cucchiaino di miele
1 pizzico di sale

40g di gocce di cioccolato






Fare la fontana con la farina e il lievito setacciato, mettere al centro tutti gli ingredienti, poi con una forchetta mescolare bene formando una specie di crema, iniziare ad incorporare la farina adagio adagio con una spatola e proseguire fino a quando tutta la farina risulta assorbita, sempre utilizzando la spatola e mai le mani, per evitare di scaldare l'impasto.

Mettere in frigo per circa 30 minuti avvolto in pellicola e raffreddare in freezer le gocce di cioccolato.

Passato il tempo del riposo, riprendere impasto e gocce, aprire l'impasto e amalgamare velocemente sempre con la spatola, facendo attenzione a non scaldare per evitare che il ciocco si sciolga e macchi l'impasto.

Fare poi dei filoncini di circa 5 cm di diametro, avvolgerli con pellicola e mettere in frigorifero per almeno 1 ora (io, una notte).

Togliere dal frigo ed affettare dello spessore di circa 3mm, disporre su di una teglia foderata di carta forno.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 12-14 minuti.

Servire ben freddi, con il te.

Ecco le altre proposte...

Frollini farro e cacao  di Carla Emilia del blog Un'arbanella di basilico


Biscotti al caffè col Bimby  di Cinzia del blog Cinzia ai fornelli

Biscotti light alla farina integrale e datteri  di Consuelo del blog I biscotti della zia

Biscotti al farro e cioccolato di Daniela del blog mani in pasta qb

Biscotti light farina di riso di Eva del blog In cucina da Eva

Biscotti integrali al miele di Tania del blog Cucina che ti passa

lunedì 14 dicembre 2015

Platessa allo spumante su crema di finocchi al curry


...e oggi PESCE!
sì, nonostante non sia venerdì, nonostante non sia giornata di magro, si è deciso di proporre qualche ricetta con questo ingrediente per la nostra rubrica di Light and Tasty, perchè il pesce fa bene, è poco calorico, contiene acidi grassi utilissimi per la nostra salute e perchè è pure buono!
Quindi aumentiamo il nostro consumo di pesce, vediamo di cucinarlo più volte alla settimana e il nostro fisico ci ringrazierà!
Per la mia ricetta di oggi ho preso spunto da una zuppetta di finocchi dello chef Sander, l'ho rielaborata parecchio, però l'idea della crema di finocchi è proprio sua... io l'ho speziata con il curry, che qua in famiglia è molto apprezzato e la platessa l'ho sfumata con lo spumante.... e già così è favolosa. Si può servire come secondo piatto, ma anche come antipasto, diminuendo le dosi di pesce.
Quindi se per la vigilia volete provarla, ve la consiglio caldamente, magari aggiungendo qualche granello di melagrana, che dà colore  e fa tanto Natale!
Ma passiamo alla ricetta....



Ingredienti per 2 persone
4 filetti di platessa
1 finocchio
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di curry
50ml di Spumante di qualità brut
1 fetta di pane integrale
sale





Tostare sulla griglia 2 fette di pane integrale.
Tagliare a cubotti il finocchio e metterlo in una pentola con 50ml di acqua e un pizzico di sale, mettere il coperchio e cuocere a fuoco dolce per circa 20-30 minuti, controllando e mescolando, aggiungendo se si fosse asciugato troppo un poco di acqua. Quando risulta ben cotto, inserire le spezie e un cucchiaio di olio, passare con il frullatore ad immersione fino a renderlo una crema.
Aggiustare di sale.
Scaldare l'olio rimasto in una larga padella, adagiare i filetti di pesce, e cuocerli per 1 minuto per lato.
Sfumare con lo spumante e proseguire la cottura per qualche minuto a fuoco alto.
Impiattare mettendo la crema a specchio sul fondo del piatto, sopra i filetti in  bella mostra e qualche cubetto di pane tostato, decorare con le barbe di finocchio fresche

ecco le proposte delle mie socie....

Filetto di pangasio all'arancia con zucca al forno di Consuelo del blog I biscotti della zia

Platessa al cartoccio di Daniela del blog Mani in pasta qb

Calamarata con persico e piselli  di Tania del blog Cucina che ti passa

 Nasello con arancia e mandorle di Cinzia del blog Cinzia ai fornelli

Sogliola a vapore con funghi di Eva del blog In cucina da Eva

lunedì 7 dicembre 2015

Pancakes con farina di castagne



Oggi nella nostra rubrica Light and tasty tratta di castagne o farina di castagne.
Le castagne sono un frutto ricco di  amidi e carboidrati, spesso vengono considerati sostituti ai cereali, inoltre non contenendo glutine sono ideali per chi è celiaco.
Sia le castagne sia la farina di castagne presentano  ottime proprietà nutrizionali, contengono oltre ai carboidrati di cui ho già parlato anche proteine, mentre i grassi sono limitati.
Sono ricche anche di sali minerali come magnesio, zolfo, potassio, ferro e calcio e le vitamine B1, B2, C e PP.
Abbiamo pensato di proporvi qualche ricetta con questo ingrediente poco utilizzato ma con  aspetti nutrizionali interessanti.
Ecco i miei pancakes....

Ingredienti per 6 pancakes

50g di farina bianca
30g di farina integrale
50g di farina di castagne
25g di zucchero di canna
2 cucchiai di yogurt magro
1 cucchiaino di lievito chimico
1 cucchiaino di bicarbonato
120ml di acqua
1 cucchiaino di olio evo





Aggiungere allo yogurt le farine setacciate, stemperare questa pastella con acqua, unire lo zucchero..
Per ultimi unire il bicarbonato con il lievito.
La consistenza deve essere morbida e la crema deve "scrivere", come nella foto.
Scaldare  una padella con il fondo spesso, dopo averla unta con un poco di olio e tolto l'eccesso con lo scottex.
Aggiungere una cucchiaiata di questa pastella, abbassare il fuoco e cuocere un paio di minuti al massimo, rigirare il pancake e cuocere ancora 1 minuto.

Servire con fettine di mela e un cucchiaio di succo d'acero...naturalmente questa è solo un'idea, se non volete badare alle calorie potete osare con panna montata, gocce di cioccolato, o crema al cioccolato e arancia o anche marmellata a piacere..

Ecco altre proposte con questo ingrediente speciale...

 Trofie di castagne al radicchio di Carla Emilia del blog Un'arbanella di basilico

Biscotti salati con farina di castagne col Bimby di Cinzia del blog Cinzia ai fornelli

Crema spalmabile castagne e cannellini di Consuelo del blog I biscotti della zia

Mini tortine di castagne, yogurt e nocciole di Daniela del blog Mani in pasta qb

 Necci Toscani di Tania del blog Cucina che ti passa
 
 

venerdì 4 dicembre 2015

Chutney di mango


Il chutney è una salsa tipica dell'India.
E' a base di frutta, con un gusto agrodolce  e una nota piccante può o meno intenso.
Accompagna solitamente il riso o carne, ma nel mio caso la prediligo con i formaggi.
Il chutney di mango è molto consumato anche in Gran Bretagna, infatti l'India era una loro colonia e proprio per questo lo troviamo presente in diverse ricette tipiche.
In rete si trovano tante ricette diverse,qui abbiamo la mia, personalizzata, in cui  ho inserito solo certe spezie, dosate secondo il mio gradimento.
E' buonissimo con i formaggi stagionati e con le carni bianche.


Ingredienti per 2 vasetti

1 mango grande sbucciato e tagliato a dadini
180g di zucchero
90g di aceto bianco
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di zenzero fresco, tritato finemente
1 spicchio d'aglio, tritati finemente
1/2   cucchiaino di peperoncino di Cayenna in polvere
1/2   cucchiaino di curcuma
1 bacca di cardamomo macinato
1 chiodo di garofano
1/2   cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di sale



Scaldate l'olio, soffriggere lo zenzero, l'aglio per qualche minuto.

Aggiungere il mango a cubetti, lo zucchero, il sale e l'aceto e mescolate per amalgamare.

Unire tutte le spezie  e portare ad ebollizione.

Far sobbollire per circa 60 minuti (controllare la densità come per le marmellate), mescolando spesso.

Togliere dal fuoco e lasciarla raffreddare.

Mantenere chiuso in vasetti di vetro in frigorifero per 2-3 mesi.
.

mercoledì 2 dicembre 2015

Tortellini alla bolognese per L'Italia nel piatto


Siamo a dicembre e il Natale si avvicina, mancano una ventina di giorni, e saranno i più concitati dell'anno: corse ad acquistare regali, preparativi per le feste, decori per la casa, alberi da addobbare, presepi da preparare, e poi ci sono i cenoni.... che si cucina? Le feste si susseguono a ritmo incalzante e le idee si dissolvono irrimediabilmente.
La rubrica L'Italia nel piatto vi vuole proporre delle ricette regionali tipiche del periodo natalizio, siano esse dolci, come dei biscottini, interessanti da regalare o piatti importanti come spunto per i vostri menu.
In Emilia Romagna, in particolare a Bologna, il giorno di Natale si festeggia con un buon piatto di tortellini,come tutti i piatti della tradizione ogni famiglia ha la sua ricetta e tutti pensano che la propria sia la migliore.
La mia ricetta è stata tratta da questo sito e pare che sia la ricetta del ripieno depositato alla Camera di Commercio di Bologna nel 1974, quindi più ufficiale di così...
Ho ridotto secondo proporzioni precise, le dosi del ripieno, e nonostante ciò si è rivelato troppo per le 4 porzioni che mi ero ripromessa di preparare, in pratica è quasi il doppio.
In ogni caso è utilizzabile per altri usi, ripieno di scaloppine, di pollo o anche cotto nel brodo avanzato e poi porzionato come secondo piatto in accompagnamento all'insalata.
Ma passiamo ai mitici tortellini....

Ingredienti per 350 tortellini (4 persone)

Ripieno
100g di Lombo di maiale gr. 300
100g di Prosciutto crudo
100g di mortadella di Bologna
130g di Parmigiano Reggiano
1 uovo
noce moscata
aglio e rosmarino

Pasta
250g di farina 00
2 uova
1 cucchiaio di olio evo
acqua tiepida
sale

Brodo di carne

Preparare il ripieno: due giorni prima si condisce la carne di lombo.
Si prepara un battuto di aghi di rosmarino e aglio, e poi lo si fa aderire alla carne tagliata a fettine, cercando di ricoprirla si posiziona in un piatto fondo, si copre con pellicola e si lascia in frigo per 1 notte.

Il giorno successivo, si pulisce dagli aromi con un coltello, in modo da asportarli il più possibile, si trita poi la carne con il prosciutto e la mortadella, una volata lo si faceva  a coltello (io sinceramente ho usato il bimby).

Si grattugia il formaggio e lo si aggiunge al ripieno, profumandolo con la noce moscata. Mescolare bene dopo aver aggiunto l'uovo intero. La consistenza è piuttosto compatta, conservare per 1 giorno in frigorifero, in modo che i sapori si amalgamino.
Il ripieno è molto saporito, per questo non si aggiunge sale, in ogni caso questa sapidità non si sentirà dopo la cottura.

Preparare la pasta: fare la fontana con la farina, inserire le uova, un pizzico di sale e l'olio, impastare con cura e se fosse troppo duro aggiungere un goccio di acqua tiepida.

Proseguire ad impastare con i polsi per circa 5-8 minuti.

Coprire con una ciotola e attendere 30 minuti.
Impiantare la sfogliatrice e fare tante sfoglie larghe 10cm al foro ultimo, per produrre una sfoglia sottile.
Tagliare la striscia in tanti quadratini (la misura ufficiale è 4cm di lato, io li ho tagliati più piccoli 2,5cm x 2,5 cm). In un cucchiaio ce ne devono stare almeno 4!

Mettere il ripieno sul quadrato, la quantità è circa mezza nocciolina, si ripiega su se stessa formando un triangolo,  si ripiegano i lembi della base sulla punta del dito indice e di fa una leggera pressione per chiuderlo. Si ripiega poi il lembo rimasto libero.


Il Tortellino classico deve risultare di 5 grammi, cotto e servito in brodo.
Eccoli pronti per essere congelati

Si possono congelare in modo da averli sempre pronti, personalmente li metto su un vassoio ricoperto da un asciughino (utile ad assorbire l'umidità) e poi metto in freezer, l'indomani li raccolgo in sacchetti porzionandoli (una porzione va da un minimo di 30 a un massimo di 80).

Scaldare il brodo di carne, sia esso di cappone o misto (pollo, manzo vitello), l'importante è che sia buono, e quando raggiunge il bollore calare i tortellini e cuocere 4-5 minuti.
Spegnere il fuoco, lasciare riposare 3-4 minuti prima di servire, con un abbondante spolverata di Parmigiano Grattugiato.

ed ora andiamo nelle altre regioni...

Piemonte:  Il torrone alle nocciole  di Alterkitchen

Liguria:  Ravioli di pesce di Un'arbanella di basilico

Lombardia:  Bignolata mantovana di La kucina di Kiara

Friuli Venezia Giulia: Buaidnik  di Il piccolo Artusi

Trentino Alto Adige:  Weihnachtliches Früchtebrot di A fiamma dolce

Emilia-Romagna: Tortellini alla bolognese qui

Toscana: Cavallucci e berriquocoli di Siena di Acquacotta e fantasia

Umbria:  Pinoccate  di 2 amiche in cucina

Marche: I cavallucci di Apiro di La Greg

Abruzzo: "Celli Pieni"dolci tipici della tradizione abruzzese   de Il mondo di Betty

Lazio: Ceciaroli di Buef a la mode

Campania:  Scialatielli bucati con i purptiell affugat de I sapori del Mediterraneo

Basilicata: Crispi lucani di Profumo di cannella

Calabria: Pitta mpigliata o pitta nchiusa   di Il mondo di Rina

Puglia: Sannacchiùdere di Breakfast da Donaflor

Sardegna: Pan'e Saba  di Dolci Tentazioni d'autore