giovedì 11 ottobre 2012

Crostata ...pere e cacao

Dovevo preparare qualche dolcetto per la festa del basket di Tommi, non volendo proporre la solita torta di nutella o di marmellata, ho studiato questa crostata.
Durante la preparazione mio figlio, che gironzolava in cucina, era molto attratto dal risultato,, purtroppo però non è riuscito ad assaggiarla così ho dovuto ripeterla.
Ecco come si presenta....




Ingredienti

Per la pasta frolla

200g di farina

1 uovo

80g di zucchero fine

1/2 limone grattugiato

70g di burro a pomata

1/2 cucchiaino di lievito chimico

1 pizzico di sale

Per la farcitura

50g di cacao amaro

composta di pere alla vaniglia






Preparare la pasta frolla: impastare velocemente il burro con la farina, cercano di produrre l'effetto sabbiato, aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale, il lievito, la buccia di limone e poi  l'uovo. Amalgamare rapidamente senza scaldare la pasta e poi mettere in frigorifero per almeno 1 ora.
Tolta dal frigo, manipolare un poco per renderla plastica prima di utilizzarla.
Foderare una tortiera di diametro 22cm, forare il fondo con i rebbi della forchetta.
Distribuire il cacao amaro con un cucchiaio, facendo uno strato abbondante.
Ricoprire con la composta di pere e vaniglia.
Con la pasta avanzata fare delle biscioline e riprodurre il classico "grigliato"
...fatelo decente e non così "rustico" come il mio!!!!
Ed ora l'indovinello....
conoscete questo ramo di fiori-frutti???? 
A me è piaciuto tanto, sia per la forma che per il colore, e ho pensato di fotografarvelo...

è un ramo di alchechengi!

33 commenti:

  1. Si presenta benissimo... e con la scusa di non averla assaggiata se ne è fatta preparare una tutta per se. Troppo furbo il ragazzo... :-) Grande Tommi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be proprio bene non direi, ma è davvero buona, la consiglio! bacioni e grazie!

      Elimina
  2. una crostatina di tutto rispetto, io è da tanto che cerco di capire come fare quella cremina al cioccolato, e in fondo il tuo sistema è semplicissimo :)
    brava Elena!
    quindi ci vedremo alle terme di Vallio? Sono molto contenta, aspetto questo week-end come una bimba aspetta la gita della scuola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e certo dai che ci facciamo una mini vacanza! w il bagoss!
      bacioni

      Elimina
  3. Allora ne chiedo una anch' io! Mi accontento di una fetta ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo Flora!
      Grazie di essere passata! baci

      Elimina
  4. Beh rustico o no...credo sia delizioso! io bado più alla sostanza! eheheheh...complimenti per la crostata...e che bello il rametto!!! mai visto prima d'ora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rametto particolare vero? nemmeno io non l'avevo mai visto!me lo ha regalato un vicino di casa, quando ha scoperto del blog di cucina! baci

      Elimina
  5. direi una signora crostata!!! davvero buona con la composta di pere e cacao! e allora...siccome anch'io non l'ho assaggiata....gradire una fetta...grazie!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che problema c'è...spedisco subito! baci!

      Elimina
  6. Ma ciao Elena!! Deliziosa questa crostata e il ramo di Alkekengi è stupendo:-) anche io ho questa pianta:-) Mangerei volentieri una fetta della tua crostata:-) un abbraccio e buon venerdì Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma chissà che bella quanto è tutta piena di queste "lampade arancioni"...
      grazie e un bacione!

      Elimina
  7. Direi che si presenta benissimo! "Canestro" perfetto :)

    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti! Allora 2 punti! bacioni!

      Elimina
  8. ma che delizia Elena!!!! una crostata buonissima e poi così i più piccoli mangiano anche la frutta molto volentieri che dopo una bella partita di basket ci vuole proprio per riprendere le forze!
    bravissima tesor!!!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero sono sempre stremati... baci e grazie!

      Elimina
  9. Che bella farcitura cara Elena!!!!!!!!!!
    davvero buona e golosa per una perfetta crostata...e il ramo è bellissimo....non sapevo proprio come si chiamava...dunque grazie!!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stata una sorpresa...vero che è bello? bacioni!

      Elimina
  10. La crostata è la mia torta preferita.... questa è proprio invitante, specialmente abbinata ad un intenso arancione.... gnam gnam...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so, lo so.... Millozza.... grazie di essere passata di qua!bacioni!

      Elimina
  11. Ciao Elena mi sarebbe piaciuto vederti a Parigi con i compagni di scuola a fare la "caciarona", anche io ricordo con molto piacere i viaggi fatti con la scuola. Bei tempi davvero... Ottima la crostata, pere e cacao è un must. Bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bei tempi ma è meglio non fare i conti su quanti anni son passati....tremare!

      Elimina
  12. Ciao Elena allora ci vediamo a Brescia? io ci sono! Un bacio

    RispondiElimina
  13. A me piace molto il bordo rusticone come lo hai fatto tu :-))))) E anche il ripieno di questa splendida crostata! Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però non è così bello..vero? baci

      Elimina
  14. Crostatina deliziosa. Non avevo mai fatto la frolla col burro a pomata.E poi mi piace tanto l'idea del cacao amaro con la composta di pere alla vaniglia sopra!! Sembrava la solita crostatina... inveceeeeeeee!!! Buona! Anzi, di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sempre con il burro a temp ambiente, poi la raffreddo dopo... grazie della visita, ci vediamo domani! bacioni e buona notte!

      Elimina
  15. Estupenda receta me gusta,abrazos y abrazos

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!