lunedì 15 ottobre 2012

Castagnaccio alla ricotta per Cibo e Regioni

Eccoci pronti a presentarvi il nuovo appuntamento di Cibo e Regioni - Idee dall'Italia che cucina, l'iniziativa condotta da Babi e Renata a cui partecipano tante amiche una per ogni regione d'Italia.
Oggi presentiamo ricette con castagne e frutta di secca, siete curiosi di cosa si prepara nelle cucine del nostro gruppo ?
Ecco a voi......
Calabria: Crocette di Rosa ed Io
Campania: Castagne allesse di Le ricette di Tina
Toscana: Castagnaccio di Non solo piccante
Sicilia:Pasticcini di pasta di mandorle di Cucina che ti passa
Lombardia: La busecchina di L'Angolo Cottura di Babi
Veneto: Minestra di marroni di Semplicemente Buono
Friuli Venezia Giulia: Torta povera di Nuvole di farina
Piemonte: Risu e castògne sèche di La Casa di Artù
Emilia Romagna: Castagnaccio alla ricotta (qui)
Trentino Alto Adige: Zuppa di funghi e castagne in crosta di A Fiamma Dolce
Lazio: Agnolotti con le castagne DOP di Vallerano di Chez Entity
Umbria: Brustengolo di 2 Amiche in Cucina
Abruzzo: Sassi d'Abruzzo di In cucina da Eva
Basilicata Castagnaccio di Pasticciando con Magica Nanà
Molise: Ostie richiene di Mamma Loredana
Valle  D'Aosta: Castagne sciroppate, Tagliatelle con farina di castagne, fontina e noci, Torta di noci di Courmayeur di L'appetito vien mangiando

Puglia: Le chiacune di Breakfast da Donaflor
Marche: Tagliatelle con le noci di La creatività e i suoi colori
Liguria: I batolli di Un'Arbanella di Basilico

Per quanto riguarda l'Emilia Romagna propongo un castagnaccio tipico della Val Taro; avevo questa ricetta nella mia agenda da anni con tra parentesi il luogo d'origine, quando però ho fatto ricerche in merito per confermare i miei scritti, non ero più in grado di trovare notizie.
Sono riuscita a confermare l'informazione grazie a Babi che mi ha aiutato nell'impresa, inviandomi addirittura  la pagina di un suo libro ("Ricette regionali italiane" Anna Gosetti della Salda). 
Il gusto è particolare, diciamo un castagnaccio dolce, che alla sottoscritta è piaciuto parecchio, ma chi si aspetta di assaggiare il classico preparato a base di farina di castagne, vi dico già,  rimane "disorientato", l'ho decorato con "castagne glassate fatte in casa", ma può essere presentato pure così al naturale!
Ecco la ricetta:



ecco l'interno!
Ingredienti
200g di farina di castagne
300ml di latte
300g di ricotta
100g di zucchero
1 limone non trattato grattugiato
2 cucchiai di liquore all'anice (io, rum)
sale
per decorare:
10-15 castagne
100g di zucchero
100ml di acqua

Aggiungere un pizzico di sale alla farina di castagne, inserire il latte mescolando con la frusta fino a formare un composto senza grumi.
Versarlo in una teglia diametro 22 cm, foderata con carta forno (di solito la bagno e la strizzo prima di posizionarla nella teglia).
Lavorare la ricotta con il liquore, lo zucchero, e il limone fino ad ottenere una crema morbida e ben amalgamata.
Disporre a cucchiaiate la ricotta sulla superficie del castagnaccio,  livellare i composti, con una spatola, in modo da formare un a torta con spessore di circa 1,50 cm.
Cuocere in forno caldo  180°C per 40 minuti.
Far raffreddare e servire a temperatura ambiente o fredda da frigo (io la preferisco).

Volendo si può decorare con marron glacé acquistati o fatti da voi.
Ecco un procedimento rapido....pelare le castagne cuocere per 30-35 minuti in acqua, far raffreddare e togliere la pellicina. Scaldare lo zucchero con l'acqua fino a farlo ridurre del 50%, inserire le castagne e continuare la cottura finché lo zucchero avrà ricoperto la frutta in toto.

E' doveroso precisare che questi non sono marron glacé, ma solo castagne con giulebbe.



Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette della Emilia Romagna, dal blog  Curiosando in cucina

47 commenti:

  1. Che splendido castagnaccio!!!!ricco e presentato davvero bene, bravissima Elena!!!!Un abbraccio mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... è decisamente goloso...!

      Elimina
  2. Particolare davvero!!!!!!!!!!
    Una splendida ricetta cara Elena....e che invitante presentazione
    Complimenti!!!!!!!!!!
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  3. Ricetta diversa ma sicuramente squisita!! Complimenti Elena:-) ricetta da provare, belllissime foto:-) Brava, un forte abbraccio e buon lunedì, Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, sì è un po' particolare, ma proprio buona! bacioni!

      Elimina
  4. Grazie cara Elena, ero davvero curiosa di vedere il risultato, ma non avevo dubbi sarebbe stato perfetto!! E' davvero particolarissimo questo castagnaccio e bellissima l'idea della decorazione con casta glassate casalinghe! Bravissima, buona settimana e a presto, Babi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, mi hai aiutato nell'impresa di capirne le origini... sempre attenta e gentile! bacioni!

      Elimina
  5. Complimenti, Elena! Una vera bontà!!! :) Viene fame solo a guardare le foto! :D Un bacione e buona settimana :)

    RispondiElimina
  6. Con la ricotta?woww questo lo proverò senz'altro!Buona settimana ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona settimana, ti ricordo che è piuttosto dolce... baci

      Elimina
  7. wooow elena che castagnaccio! Complimenti per la ricetta, di sicuro sarà delizioso!! Dopotutto il lavoro combinato di due cuoche brave come te e Babi non può che far nascere un piatto magnifico!
    bravissima tesoro, bacioniii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che mi alzo di una spanna se mi dici così.... bacioni

      Elimina
  8. Questa tua versione del castagnaccio ci ispira proprio!
    Adesso andiamo a scoprire anche le altre! Comlimenti.
    Buona settimana.
    Elisa e Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricetta povera ma gustosa .... grazie ragazze!

      Elimina
  9. ma è buonissimo...vado matta per il castagnaccio classico e per la ricotta...Direi che insieme sono fantastici!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei a cavallo...sono sicura che fa per te! baci

      Elimina
  10. non conoscevo questa variante! ottimo già immagino il sapore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. particolare...da provare, grazie!

      Elimina
  11. E questa torta la assaggerei molto volentieri...bellissima, sono sicura che ha un sapore ottimo e poi io ho una passione per i marron glacè!!! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici...i marron glacè sono fantastici! baci

      Elimina
  12. Mi sono imbattuta nel tuo blog quasi per caso e ho dato una sbirciatina alle tue ricette....ti faccio i miei complimenti! Anche il blog è ben strutturato...MI sono aggiunta ai tuoi lettori così passerò spesso a trovarti e a commentare.
    Se ti va, passa anche tu nel mio blog di cucina.
    Ciao Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della visita, certo che passo...baci e....ti aspetto!

      Elimina
  13. ed ecco un'altra versione...direi supergolosa...del famoso castagnaccio...che ancora non ho mai mangiato! ma devo recuperare al più presto! mi piace con la ricotta!
    complimenti e un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Milena! Il castagnaccio va assolutamente assaggiato! ma inizia con il classico...dopo le varianti....bacioni!

      Elimina
  14. anche la ricotta, mamma mia una ricetta davvero ricca, un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ingredienti di altri tempi a parte i marron glacè, bacioni!

      Elimina
  15. Che golosità hai presentato e che dire di quel ricetto che aspetta il momento giusto pe l'assaggio? Ciao, buona settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A loro piacciono le castagne, vediamo se gradisce anche la ricotta..eh, eh!
      Buona settimana! baci!

      Elimina
  16. non sapevo dell'esistenza di una golosità simile, dovrò collaudare la tua ricetta. un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene, aspetto la tua prova, fammi sapere! baci

      Elimina
  17. Al contadino non far sapere ... quanto è buona la ricotta con le castagne! Ma i nostri contadini lo sapevano eccome. E sicuramente questa ricetta nasce proprio dalla tradizione lontana, mettendo insieme gli ingredienti che avevano più a portata di mano. Adesso non è per adularti... ma ti assicuro che una fetta l'assaggerei molto volentieri...senza restare assolutamente disorientata!!! C'è la ricottaaaaaa. Il connubio deve essere buonissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me ispirava, e devo dire che mi è piaciuta, bacioni!

      Elimina
  18. Dev'essere davvero buono......ricotta e castagne un matrimonio perfetto! :)

    RispondiElimina
  19. wow un castagnaccio davvero insolito e delizioso, molto belle le castagne glassate con giulebbe!!!

    mitica babi, anche a me aveva trovato una ricetta durante un'uscita che mi aveva messa in crisi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono pure buone, meno stucchevoli rispetto alle glassate... grazie!

      Elimina
  20. Già a leggere il nome della ricetta ho cominciato a fantasticare, ora a vederla qui mi sembra che debba essere una roba meravigliosa! Non mi resta che provarla. Un bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla Emilia, dai provaci, poi mi fai sapere... bacioni!

      Elimina
  21. ottima ricetta e se ti va partecipa al mio contest di ricette tradizionali. Hai un max di 3 ricette e ti lascio il link. Ciao a presto
    http://apanciapiena.blogspot.it/2012/10/il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partecipo molto volentieri! grazie dell'invito!

      Elimina
  22. Ottima l'idea di accostare la ricotta alle castagne. Mi stuzzica tantissimo: da provare!

    RispondiElimina
  23. Mi sono unito al tuo blog anche perché il tuo castagnaccio con la variante ricotta mi piace molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiano, ti assicuro che è un'ottima variante, molto diversa ma da provare!

      Elimina
  24. Uhmmm, davvero interessante questa versione di castagnaccio. Bisogna proprio provarla!! E poi la ricotta è squisita nei preparati dolci, figuriamoci se la si mischia con il profumo delle castagne... Un sogno!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!