venerdì 23 marzo 2012

Gnocco fritto

....e questa settimana è la volta degli antipasti...
Si, Babi e Renata nella loro rubrica settimanale "Cibo e Regioni  - Idee dall'Italia che cucina" hanno deciso come tema gli antipasti, un argomento che lascia davvero molto spazio e decidere che cosa preparare non è stato facile.
Pensando però alla mia regione, la prima cosa che mi viene alla mente sono i salumi. Chi non conosce il famoso Prosciutto crudo di Parma, ottimo al sapore e commercializzato in maniera sublime, o il culatello di Zibello , la coppa piacentina, la mortadella di Bologna e poi il salame felino e piacentino, senza dimenticare la Pancetta Piacentina e lo strolghino di culatello....insomma non finirei più..e vi assicuro che sono uno meglio dell'altro.
Detto questo è logico che quando si pensa all'antipasto, la mente corre a quei deliziosi profumi e sapori, che spesso vengono accompagnati dal gnocco fritto ben caldo.
Ricette del gnocco fritto o torta fritta ce ne sono tante, pochi mesi fa, ne avevo postato una classica con la presenza di lievito di birra, oggi ho provato una variante...con il baking per torte salate....
Ecco la ricetta:


Ingredienti per 4 persone
200g di farina debole
1/2 bustina di baking (lievito chimico) per torte salate
1 pizzico di sale
70 ml di latte.
Olio di semi di arachide

Impastare velocemente, se fosse un impasto troppo duro, aggiungere ancora un goccio di latte, in modo da non renderlo elastico ma non appiccicaticcio.
Lasciare riposare una mezz'oretta e poi con l'aiuto della sfogliatrice (penultimo buco) fare delle strisce di pasta.
Queste verranno tagliate a losanghe con la rotellina.
In una pentola a bordi alti, far scaldare molto bene abbondante olio di semi di arachide  e friggere le losanghe, poche alla volta per evitare di abbassare la temperatura dell'olio, fino ad un colore dorato.
Servire ancora caldi con degli ottimi salumi.

Ed ora andiamo un po' a gironzolare per l'Italia  e vedere che antipasti ci propongono i nostri amici:

Artù del blog La cucina di Artù: dal Piemonte  Pevronni peinni (peperoni ripieni)
Stefania del blog Nuvole di farina: dal Friuli Venezia-Giulia Persuto in crosta de pan col cren
Yrma del blog A fiamma dolce: dal Trentino Alto Adige Tortel de patate con composta de pomi alla cannella e fasoi
Semplicemente buono del blog Semplicemente buono: dal Veneto Antipasto d'inverno
Barbara del blog L'angolo cottura di Babi: dalla Lombardia I margottini
Ilaria e Tommaso del blog Non solo piccante: dalla Toscana Crostini neri di fegatini di pollo
Tina dal blog Le ricette di Tina: dalla Campania Bruschette napoletane
Renata dal blog Rosa ed io: dalla Calabria Purpetti i mulingiani
Rumi dal blog Cucina che ti passa: dalla Sicilia Cacoccili friuti 

15 commenti:

  1. Waooo! Ciao Elena, li avevo mangiati a Modena e sono squisiti, ora finalmente ho la ricetta per farli!
    Grazie, Lecoq

    RispondiElimina
  2. Elena, complimenti davvero!!!!!la presentazione e lo gnocco sono a dir poco eccezionali!!!Un bacio!

    RispondiElimina
  3. buonissimoo lo gnocco fritto!l'ho fatto spesso è sublime!bravaa

    RispondiElimina
  4. VIVA VIVA LO GNOCCO FRITTO!!!!!!!!!!
    Cara quanto vorrei essere lì a mangiare!!!!!!Troppo buono!!!!COMPLIMENTI DAVVERO!!!!!!!!!!Bacio

    RispondiElimina
  5. Che buono... annotiamo subito la tua ricetta... chissà che questa volta vengono belli come i tuoi!
    Ciao!

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace lo gnocco fritto!! Con i vostri spettacolari affettati poi.... mi incuriosisce il baking per le torte salate, ottima idea!. Grazie cara, un antipasto spettacolare!

    RispondiElimina
  7. pensa Elena ho conosciuto questo gnocco anni fa, poi con il quanti modi di fare e rifare ho trovato la ricetta e così da quella volta si fa sempre più spesso sia incasa mia che da mia mamma; avete proprio un bellissimo piatto tradizionale!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Quanto mi piace la pasta fritta!!! Tu non puoi neppure immaginare che fame mi hai fatto venire con la tua proposta...

    RispondiElimina
  9. @Lecoq: bene di ricette ce ne sono due...vedi quella che ti ispira di più...
    @Yrma: grazie cara!
    @Tina: da noi sono i salumi che la fanno da padrone!!!
    @Renata: ti aspetto!!!!
    @Semplicemente buono: penso che il segreto sia la temperatura dell'olio!
    @Babi Metodo rapido..questo! baci
    @Stefania: bene perchè con il vostro S.Daniele è strepitoso!
    @Ilaria: è davvero sfiziosa!!!
    baci

    RispondiElimina
  10. lo gnocco fritto mi piace tanto e il tuo è molto bello!
    anche io l'avevo proposto qualche tempo fa, in un'altra versione!

    irene

    RispondiElimina
  11. Ma che meraviglia, i vostri salumi sono strepitosi, davvero succulenti e goduriosi, come un antipasto di questo livello.....io non riuscirei ad arrivare a mangiare il primo, sarei già sazia cosi!!!

    RispondiElimina
  12. Perfetti.... proprio ieri sera dicevo alla mia dolce metà che voglia che avevo di tigelle e crescentine....

    RispondiElimina
  13. *_* io adoro i piatti della tua regione! ho avtuo la fortuna di viverci per qualche mese e non hai idea di quanti prosciutti ecc ho mangiato!
    Però quest'antipasto mi manca! devo rimediare, bravissima davvero! un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  14. @Great: ce ne sono tante.. bisognerebbe assaggiarle tutte e scoprire la migliore, che ne dici?
    @Artù : è vero infatti con un antipasto così al massimo si aggiunge un primo piatto...
    @Sara: anche le tigelle sono buone ma non ho la padella giusta...il testo vero?
    @Rumi: i nostri salumi sono proprio buoni, mi fa piacere che tu ne parli così .....

    RispondiElimina
  15. Questo è favoloso!!!! Io lo faccio spesso e lo mangiamo abbinato a formaggi e salumi ed è sempre festa!!!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!