lunedì 30 maggio 2011

Crostata con coperchio.....


Questa è la torta di mio marito, è stato lui a prepararla per la prima volta dopo avere scoperto la ricetta in una puntata di "Peccati di gola".
Di tanto in tanto la confeziona, è particolare nella sua semplicità, risulta essere una crostata ricoperta da un impasto speciale...




Ingredienti
250g di pasta frolla
marmellata di albicocche fatta in casa (non dolcissima! in alternativa anche prugne)
200g di crema pasticcera
200g di pasta choux
gelatina per dolci (a piacere)

Impastare la pasta frolla come da ricetta base (vedi link di riferimento).

Dopo averla raffreddata, viene manipolata per ottenere una buona plasticità e, con l'aiuto del mattarello, si prepara una sfoglia di 1 cm di spessore.
Foderare uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro.




In una ciotola unire la crema pasticcera e la pasta choux al 50 %, inserire questo composto in una sac a poche.







Farcire il guscio di frolla con abbondante marmellata, che può essere di albicocche, pesche, prugne...essenziale è che non sia troppo dolce e se ci sono i pezzi di frutta presente risulta ancora più golosa.





Ricoprire la marmellata con il composto di creme presente nel sac a poche formando cerchi concentrici ricoprire tutta la marmellata.





Cuocere in forno caldo a 180°C per 25-30 minuti.


Dopo il raffreddamento, la superficie può essere ricoperta con gelatina trasparente per dolci (vedi preparazione sulla confezione)con l'aiuto di un pennello, questa operazione la rende lucida e più appetibile.
Servire ben fredda, volendo si può mantenere anche in frigorifero.

Ecco come si presenta all'interno!



Con la ricetta di Massimo partecipo al contest di Max:



Con questa ricetta partecipo al contest di Il Molino Chiavazza:

domenica 29 maggio 2011

Tacchino ai peperoni...un classico

Questa ricettina veloce e tranquilla la consiglio a quanti non sanno più come cucinare la "fettina",a chi è stanco di vedere il solito tacchino bianco, triste e desolato , a chi ha poco tempo e vuole un po' di colore e anche sapore, naturalmente, nel piatto dopo una giornata di lavoro.
Parto subito con gli ingredienti!




Ingredienti per 4 persone
4 fette di tacchino
50 g di farina
1 bicchiere di vino bianco secco
1 cipollina
2 peperoni (meglio se di colore diverso)
3-4 mestoli di brodo vegetale
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe
prezzemolo tritato

Scaldare l'olio e rosolare la cipolla tritata, tagliare a piccoli cubetti i peperoni e unirli alla cipolla.
Salare, pepare e cuocere per circa 20 minuti aggiungendo di tanto in tanto brodo vegetale per evitare che si asciughi troppo.




Tagliare a listarelle il tacchino, infarinarlo e rosolarlo da ambo le parti in padella assieme ai peperoni.
Dopo aver rosolato, aggiustare di sale la carne, e sfumare con il vino.




Dopo qualche minuto, quando l'alcol sarà evaporato e si sarà formato un sughetto denso e saporito, togliere da fuoco e servire subito!

Premio

Grazie, grazie, grazie!
Ebbene si, Chef Pepe del blog Talismano della felicità mi ha donato questo premio e devo ammettere che mi ha fatto molto piacere...



Ora, dopo aver ringraziato ed accettato il premio seguo e trascrivo le regole del gioco:
1) linkare la persona che ti ha passato il premio
2) scrivere 5 informazioni sul tuo conto
3) premiare 15 blog e avvisarli della vincita...

Inizio subito:
- adoro la montagna in genere, ma soprattutto l'Alto Adige tanto che mi piacerebbe davvero trasferirmi!
- i cani sono i miei animali preferiti
- sono molto socievole e di compagnia
- cucinare mi diverte e rilassa, ma devo sempre provare nuove ricette!
- sono per le tinte forti, i colori pastello non fanno per me!

e ora la parte davvero più difficile.....scegliere 15 dico 15 blog!!!!

Come si fa a scegliere 15 ...solo 15 blog ...ne avrei un numero decisamente più alto da premiare,e quindi...chi scegliere?
E' già da qualche giorno che ci penso, ho preparato il post, lo leggo, lo rileggo e poi non so che fare, chiudo e.."salva adesso".
Così dopo aver visto che tanti foodblogger prendono la salomonica decisione di postare il premio e lasciarlo a disposizione di tutti i frequentatori del blog... ho pensato di copiare...si, lo so, non si fa....ma questa è una procedura ...non è mica una ricetta...me la passate?

Quindi metto a disposizione questo splendido premio, è per voi,
un bacio
Ele

sabato 28 maggio 2011

Aiuto informatico cercasi.....





E' decisamente un periodaccio...
1 settimana fa non riuscivo a pubblicare i post...
inizio settimana non riuscivo a commentare...
Su consiglio di altri foodblogger ho scaricato chrome, ho risolto il problema e il computer è anche più veloce
....ma ora non vedo più i follower....non solo i miei, ma anche quelli degli altri blog...spariti! è possibile?
Aspetto vostre dritte...grazie anticipato!

giovedì 26 maggio 2011

Trota salmonata in bellavista

Questa ricetta era un classico per la mia mamma, adorava preparare l'insalata russa facendo a mano la maionese (a mano nel senso di montarla con cucchiaio e "olio di gomito"), e utilizzando le trote pescate nei nostri fiumi.
Ora le trote le ho acquistate al supermercato e, per questa volta, devo ammettere pure la maionese e l'insalata russa ...ci sono dei reparti gastronomia così riforniti, a cui non si può dire sempre no...siete d'accordo?




Ingredienti per 4 persone
2 filetti di trota salmonata (circa 700g)
3 cucchiaini di dado bimby
insalata russa
1 confezione di maionese


Preparare un brodo vegetale (acqua e 3 cucchiaini di dado bimby) in una padella che riesca a contenere i due filetti di pesce.
Quando è quasi a bollore unire la trota, e lasciare cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti (dipende dal peso e dalle dimensioni).
Non aggiungere sale, essendo questo dado già salato...


Lasciare raffreddare un poco nell'acqua di cottura e poi trasferire nel piatto di portata, eliminare con l'aiuto di una pinzetta le eventuali lische presenti e poi quando raffreddato ricoprire con generoso strato di maionese.




Decorare il piatto con insalata russa e mantenere in frigorifero fino al momento di servirlo.

martedì 24 maggio 2011

Biscottini salati

La scorsa settimana ho preparato questi biscottini e agli ospiti sono piaciuti particolarmente, così ho pensato di postarli, sono semplici da preparare ma con una buona decorazione fanno la loro figura!
Li ho cosparsi di curcuma o paprika dolce, a seconda della forma che ho dato...così da differenziarli non solo nella forma!





Ingredienti
180g di farina
80g di parmigiano reggiano grattugiato
90g di burro a pomata
1 tuorlo d'uovo
1 pizzico di sale


Impastare cercando di scaldare il meno possibile con le mani la farina con il burro, aggiungere il formaggio e il sale, e infine il tuorlo sbattuto ( se fosse troppo duro l'impasto aggiungere 1 cucchiaio o due di acqua fredda).
Mettere in frigo per 1 ora.




Stendere l'impasto, dopo averlo manipolato per renderlo plastico, dello spessore di circa 5mm e poi tagliare con le formine.
Ho scelto dei cuoricini che poi ho cosparso con la paprika dolce e delle stelline con la curcuma.

Infornare a a forno caldo 180°C per circa 10 minuti.


Con questa ricetta partecipo al contest di Tina:

lunedì 23 maggio 2011

Risi e bisi...assolutamente vegetariano!

Il titolo lascia perplessi, lo so, ma dopo aver letto la ricetta tradizionale di Pino Agostini e Alvise Zorzi postata da Annamaria nel suo blog "La cucina di qb" sono rimasta davvero incantata...unica variazione che mi sono sentita di fare è stato eliminare la pancetta e aggiungere una carota a cubetti (tanto per dare un poco di colore), poi ho impiattato in due modi:
uno semplice semplice con l'aiuto di un coppapasta.....




l'altro avvolgendolo in crepes e formando dei deliziosi rotolini



Ingredienti
900g di piselli (pesati con baccello)
300g di riso vialone nano
2 carote
2 piccole cipolle dorate
1 costa di sedano
1 cucchiaio di olio evo
30 g di burro
30g di parmigiano reggiano
sale e pepe
Per le crepes
100g di farina
200ml di latte
1 pizzico di sale
2 uova
20g di burro



Sgranare i piselli (erano 300g sgranati) e dopo aver lavato entrambi utilizzare i baccelli per produrre un brodo vegetale aggiungendo il sedano, una carota e una cipolla, a fine cottura il brodo verrà aggiustato di sale.
Tritate la cipolla, tagliare a cubetti regolari la carota.
Fare un soffritto con olio, cipolla e carota, unire i piselli, bagnare con brodo caldo e cuocere per circa 10 minuti.

Inserire il riso e poi continuare ad aggiungere il brodo caldo fino a cottura ultimata (circa 15 minuti), aggiustando di sale e pepe.
Spegnere il fuoco, mantecare con burro,unire il parmigiano.
Servire ben caldo!



Se si preferisce servire i rotolini, si deve dare la precedenza alla produzione delle crepes.

Frullare il latte con farina, sale, burro fuso e uova per qualche minuto in modo da non avere grumi. Far riposare il composto almeno 1 ora.
Preparare le crepes in una larga pentola diametro 26 cm ben imburrata (ne vengono 3 con questa dose).

Lasciare raffreddare, mettere il riso al centro e arrotolare ben strette.
Quando il rotolo è freddo, tagliare e posizionare in una teglia imburrata.
Irrorare con burro fuso o posizionare su di ogni rotolo un fiocchetto di burro, e passare in forno a 220°C funzione grill per almeno 8-10' minuti, in modo che si formi la crosticina.
















Con questo piatto partecipo all'MTCHALLENGE di Menù Turistico:

domenica 22 maggio 2011

Pomodori gratinati al basilico

Questo contorno estivo dal punto di vista degli ingredienti, spesso poi si preferisce non prepararlo per evitare l'uso del forno.
Infatti quando basilico e pomodori sono al loro massimo splendore e sapore, l'accensione del forno provoca sempre una certa riluttanza....
Oggi avendo a disposizione pomodori a grappolo estremamente maturi ho preparato questa deliziosa ricettina...ripromettendomi di ripeterla ancora nell'estate con i pomodori S.Marzano che produrrò nel mio orto (ora sono delle piantine alte circa 25cm).




Ingredienti per 2 persone
2 pomodori
2 cucchiai di pane grattugiato
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
6 foglie di basilico spezzettate rigorosamente a mano
3 pizzichi di sale
1 cucchiaio di olio


Tagliare a metà i pomodori, scavarli, togliere i semini e tritare la polpa, metter un pizzico di sale all'interno e aspettare per un'ora (utile trattamento per togliere il più possibile l'acqua di vegetazione).





Preparare la farcitura: mescolare formaggio, pane, polpa dei pomodori, 2 pizzichi di sale, il basilico e l'olio.
Asciugare con carta assorbente l'interno dei pomodori e riempirli con la farcia.




Posizionarli in una teglia a passarli in forno caldo (220°C) funzione grill per 10 minuti (valutare la crosticina!).

Servire tiepidi.




Con questa ricetta partecipo al contest di Mamma in pentola nella categoria secondi/contorni:

venerdì 20 maggio 2011

Cozze gratinate

Al mio "scarrafonino" piacciono da matti le cozze, così ogni tanto gliele preparo... Oggi vi presento questa deliziosa ricetta che vi assicuro è davvero banale!



Ingredienti
500g di cozze
100g di pane grattugiato
4 pizzichi di sale
prezzemolo tritato
5 cucchiai di olio evo
1 bicchiere di vino bianco


Dopo aver lavato e spazzolato i gusci delle cozze, farle aprire in una grande padella con coperchio in si è riscaldato un poco di olio e il vino bianco.





Preparare la farcia: unire il pane, il sale, il prezzemolo (quantità a piacere) e inumidire con olio e sugo rilasciato dalle cozze durante l'apertura al 50%.
Quindi 5 cucchiai di olio evo e 5 cucchiai di sughetto!




Alle cozze aperte dal calore della pentola, eliminare una valva e posizionarle in una teglia da forno.
Procedere a ricoprire il mollusco con un poco di farcia.


Infornare a forno caldo 180°C circa funzione grill per 5-7 minuti.
Servire ben calde.

giovedì 19 maggio 2011

Insalata di rucola, noci, arance e......

Questa ricetta è nata per caso: miscelando i cibi che preferisco e cercando di abbinare i gusti in modo da renderla insolita ma equilibrata...
La rucola è davvero sfiziosa e con il parmigiano mi sembra un'ottima accoppiata, le noci oltre a fare molto bene per i grassi polinsaturi danno sapore e croccantezza, il lattughino serve a mitigare i "gusti forti" e l'arancia dà una nota acida e di colore!
Voi che ne dite?




Ingredienti per 4 persone
80g di rucola
80g di lattughino
80g di parmigiano reggiano a scaglie
2 arance
10 noci
1 cucchiaio di olio evo del Chianti
sale (a piacere)

Dopo aver mondato e lavato rucola e lattughino, unire in una ciotola con le scaglie di formaggio e i gherigli di noce. Spremere mezza arancia e pelare al vivo l'altra.
Emulsionare il succo e l'olio (con anche il sale....io preferisco evitarlo in questa insalata), condire appena prima di servirla.
Naturalmente è possibile variare queste dosi aumentando gli ingredienti preferiti, ma a mio parere con queste proporzioni i gusti sono in perfetto equilibrio!


Con questa ricetta partecipo al contest di Aboutfood:


e all'iniziativa del blog Dolcizie Ricendario 2012:

mercoledì 18 maggio 2011

Bocconotti saporiti

Questa ricetta non è altro che una focaccia farcita tagliata a cubetti!
E' in realtà un espediente per poterla servire come aperitivo, infatti risulta essere così ricca e saporita che questi piccole porzioni riescono a far apprezzare meglio i sapori.







Ingredienti
250g di farina
100ml di olio evo
120g di parmigiano reggiano grattugiato
100g di latte
1 bustina di lievito di birra essiccato
1 uovo
1 pizzico di sale
sale grosso
100g di mortadella affettata
100g di Asiago DOP

Impastare la farina con lievito sciolto nel latte (a 35°C), l'olio, il parmigiano e l'uovo e un pizzico di sale.
Lasciare lievitare per almeno 1 ora e 30 minuti.
Dividere l'impasto in due pezzi, attenzione risulta molto appiccicaticcio!



Foderare con una parte una teglia di allumino (dimensioni di circa 30 x 20 cm... non ce l'ho sottomano).




Farcire con la mortadella e con fette sottili di Asiago, ricoprire con il resto dell'impasto.
Fare dei buchi con le dita, pennellare con olio e acqua e spolverizzare con sale grosso.
Cuocere in forno caldo (180°C) per circa 20-30 minuti....controllare la colorazione.

martedì 17 maggio 2011

Tartine calde all'acciuga

Questa semplice ricetta la preparo da una vita e fa sempre un'ottima figura...sarà che è molto saporita, calda e si presenta pure bene! Purtroppo le foto non sono venute bene, non avevo controllato le impostazioni e avevo a cena il mio nipotino (23 anni... la creatura!)...nella fretta ho pure fatto pochi scatti!
Va be', ora vi spiego la ricetta....




Ingredienti
pane a cassetta (oggi ho usato il bauletto del Mulino Bianco)
grana padano grattugiato
acciughe

Accendere il forno a 180°C in modo che si riscaldi per bene.

Tagliare la crosticina del pane a cassetta, ridimensionare le fette formando dei triangoli o dei rettangoli, e disporre su ogni pezzetto un'acciuga.
Disporre sulla placca del forno ricoperta di carta forno e spolverare in abbondanza con grana grattugiato.
Infornare per 7-9 minuti con funzione grill, servire ben caldi!

sabato 7 maggio 2011

Radiatori con sugo di verdura detto anche primavera

I radiatori sono una pasta corta di Garofalo dalla forma davvero interessante... vi assicuro che è deliziosa, specialmente con i sughi di verdura.
In questa ricetta ho deciso di prepararli con un sugo leggero, preparato con diversi ortaggi che danno così sapore e colore....




Ingredienti per 4 persone
300g radiatori
1 scalogno
2 carote
2 zucchine
1 patata
una tazza di piselli sgranati
3 cucchiai di passata al pomodoro
sale
pepe
olio evo



Soffriggere nell'olio lo scalogno affettato sottilmente.
Aggiungere poi le verdure tagliate a cubetti (il più regolari possibili) nell'ordine: carote, patata, piselli e zucchine.
Tra un ortaggio e l'altro attendere 10 minuti.
Infine unire la passata, aggiustare di sale e pepe.
Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata seguendo scupolosamente i tempi definiti sulla confezione.
Scolare i radiatori aggiungerli al sugo di verdura, passare velocemente in tegame e, a piacere, aggiungere un poco di olio evo a crudo.
Con questa ricetta partecipo al contest del blog Zampette in pasta: